Notizie utili

 Quanto sangue è donato in un anno?

Secondo i dati del registro sangue elaborati dall'Istituto Superiore di Sanità in un anno in Italia sono donate 1,9 milioni di unità di sangue da parte di circa 1,26 milioni di donatori. In media ogni 1000 italiani donano circa 33 unità di sangue. In rapporto alla popolazione, la regione che dona di più è l'Emilia Romagna con circa 60 unità ogni 1000 abitanti, quelle che donano di meno sono la Campania e la Calabria, circa 14 unità ogni 1000 abitanti. Nell'ultimo rapporto dell'Istituto Supriore di Sanità, relativo a tutto il 1997, è riportato che nell'anno sono state donate 1.913.299 unità di sangue intero da 1.257.333 Donatori .
 
 
A chi serve il sangue?
Ogni anno servono circa 2,4 milioni di unità di sangue: circa 40 unità ogni 1000 abitanti. Tutto il sangue donato non basta; alcune regioni, come la Sardegna, sono costrette per particolari bisogni (Thalassemici) ad importare emazie concentrate da altre nazioni, soprattutto nel periodo estivo.
La trasfusione del sangue serve per pazienti in Pronto Soccorso, per pazienti cronici, per pazienti neoplastici e in chemioterapia, per pazienti con difetti della coagulazione, per pazienti chirurgici (interventi programmati o d'urgenza) per pazienti sottoposti a trapianti di organi o di modollo osseo
 
Chi dona il sangue?
Si ritiene che il 50 % degli Italiani (circa 30 milioni) può donare il sangue; in realtà sono circa 1,26 milioni i Donatori di sangue, pari a circa il 2% della popolazione generale e al 4% dei potenziali donatori. La media europea è del 4% della popolazione, in Portogallo dona il 2%, come noi all'ultimo posto in Europa, mentre in Irlanda dona il 7% della popolazione.
In Italia in media ci sono 21 donatori ogni 1000 abitanti con in testa l'Emilia Romagna con 33 donatori ed in coda la Campania e la Calabria con 11 donatori ogni 1000 abitanti. Si evince facilmente che c'è molta strada da fare per diffondere la cultura della solidarietà e della carità attraverso la donazione del sangue. 
L'età media della popolazione dei donatori tende a crescere negli anni, sicché la popolazione dei donatori invecchia e sempre meno giovani maturano nella cultura della donazione.
Si può dire che il Donatore più frequente è il mancato Donatore.
 
 
Quale è il fabbisogno annuo stimato di sangue ed emocomponenti?
Il Piano Nazionale Sangue e Plasma, per il fabbisogno nazionale di Sangue, prevede che siano donate annualmente 40 unità ogni 1000 abitanti; attualmente se ne donano circa 33 ogni 1000 abitanti (media nazionale) con punte di 60 in Emilia Romagna e di 14 in Campania e Calabria.
Il fabbisogno nazionale di Plasma richiede che siano donati annualmente 12 litri ogni 1000 abitanti; attualmente se ne donano circa 9,3 litri ogni 1000 abitanti (media nazionale) con il massimo di 20 in Emilia Romagna ed il minimo di circa 2 litri in Basilicata. In totale nel 1997 sono stati prodotti 574.129 litri di plasma di cui 417.113 litri inviati al frazionamento industriale (73%).
 
Quali sono i requisiti basilari per la donazione del sangue?
- un po' di buona volontà
- buona salute
- normali abitudini di vita
- età fra 18 e 65 anni
- peso superiore a 50 chili
- pressione arteriosa massima fra 110 e 180 mmHg
- pressione arteriosa minima fra 60 e 100 mmHg
- frequenza cardiaca regolare fra 50 e 100 pulsazioni/minuto (i Donatori che fanno intenso sport, anche con frequenza inferiore)
- emoglobina pre donazione non inferiore a 12,5 g/dL nelle donne e a 13,5 g/dL negli uomini
- ematocrito pre donazione non inferiore a 38% nelle donne e a 40% negli uomini
 
Chi NON deve donare il sangue o emocomponenti?
Inidoneità permanente:
Chi fa uso di droghe di qualsiasi tipo e per qualsiasi via;
chi ha avuto rapporti sessuali a rischio o in cambio di denaro o droga;
chi è alcoolista cronico;
chi è affetto o precedentemente affetto da:
- Epatite virale "B" (HbsAg positivo)
- Epatite virale "C" (HCV Ab positivo)
- Epatite da altri virus, in fase infettiva
- Sieroconversione per HIV
- AIDS
- Sifilide (o Lues) (TPHA/VDRL positivo)
- Lebbra
- Babesiosi
- Leishmaniosi (Kala-azar, bottone d'Oriente)
- Tripanosmiasi (malattia del sonno, malattia di Chagas)
- Febbre Q
- emofilia e malattie della coagulazione del sangue;
- chi ha soggiornato nel Regno Unito per più di 6 mesi (anche cumulativi) dal 1980 al 1996.
 
 
Quali sono gli esami obbligatori effettuati ad ogni donazione?
Esame emocromocitometrico completo
Transaminasi ALT 
Esame per la sifilide o lues (TPHA, VDRL)
Anticorpi contro il virus HIV1-2 responsabili dell'AIDS
Anticorpi contro il virus HCV responsabile dell'epatite C
Ricerca costituenti virali HCV con tecniche di amplificazione genica (PCR)
 
Quali sono gli esami obbligatori alla prima donazione?
Tutti quelli obbligatori ad ogni donazione
Gruppo ABO test diretto ed indiretto
Fattore Rh e fenotipo completo
Gruppo Kell
Ricerca anticorpi irregolari anti eritrocitati (test di Coombs diretto ed indiretto)
 
Quali sono gli esami previsti per il donatore periodico?
Tutti quelli obbligatori ad ogni donazione
Tutti quelli obbligatori alla prima donazione
Ogni anno:
- creatininemia
- glicemia
- protidemia
- sideremia
- colesterolemia
- trigliceridemia
- ferritinemia